• Comune di Laigueglia
  • Comune di Laigueglia
  • Comune di Laigueglia
  • Comune di Laigueglia
  • Comune di Laigueglia
  • Comune di Laigueglia
  • Comune di Laigueglia
  • Comune di Laigueglia
  • Comune di Laigueglia
  • Comune di Laigueglia
  • Comune di Laigueglia
  • Comune di Laigueglia
  • Comune di Laigueglia
 
 
Conceived and designed by Core iMaging
Home Uffici Comunali Paesaggio
 
 
Paesaggio PDF Stampa E-mail
Orario di Ricevimento
Martedì e Venerdì: dalle ore 10.00 alle ore 13.00
orario di ricezione telefonate da lunedì a venerdi dalle 08:30 alle 13:00
Tel: 0182-6911279 Arch. Cinzia Cadei
Tel: 0182-6911272 Geom. Roberto RASOLO Responsabile del Procedimento
Fax: 0182-6911301
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Responsabile di riferimento
Arch. Cinzia Cadei

>> Modulistica

>> Regolamenti

>> Bandi e Gare

>> Pianificazione del Territorio


L'Ufficio Paesaggistica si occupa delle istanze di autorizzazione paesaggistica e compatibilità paesaggistica ai sensi del D.Lgs. 42/2004 s.m.i degli interventi edilizi in zona di vincolo paesaggistico.

L’ufficio oltre alle procedure del Comune di Laigueglia si occupa anche delle procedure del Comune di Onzo e del Comune di Castelbianco, in convenzione ai sensi della L.R. 13/20014 s.m.i.


  • D.Lgs. 42/2004 s.m.i.
  • D.P.R. 9 luglio 2010, n. 139  s.m.i.

Zone di vincolo paesaggistico ai sensi art. 136 del D.Lgs. 42/2014 s.m.i.:

ZONA CENTRO
D.M. 0705314 del 25/03/1958
Stralcio cartografia

ZONA POGGIO
D.M. 070536 del 22/02/1964
Stralcio cartografia

ZONA PONENTE
D.M. 070537 del 13/10/1964
Stralcio cartografia

ZONA LEVANTE
D.M. 070538 del 13/10/1964
Stralcio cartografia

STRADA VIA AURELIA
D.M. 070546 del 20/03/1956
Stralcio cartografia

 


 

Aree tutelate per legge ai sensi art. 142 del D.Lgs. 42/2014 s.m.i.:

a) i territori costieri compresi in una fascia della profondità di 300 metri dalla linea di battigia, anche per i terreni elevati sul mare;

b) i territori contermini ai laghi compresi in una fascia della profondità di 300 metri dalla linea di battigia, anche per i territori elevati sui laghi;

c) i fiumi, i torrenti, i corsi d'acqua iscritti negli elenchi previsti dal testo unico delle disposizioni di legge sulle acque ed impianti elettrici, approvato con regio decreto 11 dicembre 1933, n. 1775, e le relative sponde o piedi degli argini per una fascia di 150 metri ciascuna;

d) le montagne per la parte eccedente 1.600 metri sul livello del mare per la catena alpina e 1.200 metri sul livello del mare per la catena appenninica e per le isole;

e) i ghiacciai e i circhi glaciali;

f) i parchi e le riserve nazionali o regionali, nonché i territori di protezione esterna dei parchi;

g) i territori coperti da foreste e da boschi, ancorché percorsi o danneggiati dal fuoco, e quelli sottoposti a vincolo di rimboschimento, come definiti dall'articolo 2, commi 2 e 6, del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 227;

h) le aree assegnate alle università agrarie e le zone gravate da usi civici;

i) le zone umide incluse nell'elenco previsto dal d.P.R. 13 marzo 1976, n. 448;

l) i vulcani;

m) le zone di interesse archeologico.

>> Torna all'elenco degli Uffici